Etichettato: coraggio

Principesse? No, grazie.

  

Sapete come sono le favole, no? 

C’era una volta una fanciulla.
La fanciulla aveva un sacco di problemi ed era sola.
A un certo punto, proprio mentre non ce la faceva piú, arriva un principe.
Bonazzo, eroico, ricco e (perché no?) pure un po’ famoso nel reame. prende e la salva.
Cosí la fanciulla, grata al principe di averle salvato la vita, si innamora di lui e lo sposa.
Tiè.
Fine della storia e vissero tutti felici e contenti, rimasero entrambi bellissimi e fecero un sacco di bambini in salute e intelligentissimi.
Le favole sono cosí.
Le favole.
La realtà invece è tutta diversa. Infatti se la vuoi riassumere e raccontare, piú o meno fa cosí.
C’era una volta una fanciulla.
La fanciulla aveva un sacco di cazzi. Problemi da risolvere col mondo e con sé stessa.
A un certo punto, proprio mentre non ce la faceva piú, arriva un principe.
Il principe magari era pure bonazzo e sembrava eroico, peró non era né ricco e né famoso.
Evvabbè, dice la principessa, a me che me frega? Basta che mi salvi! 
Peró non è che va proprio tutto liscio liscio.
Diciamo che a un certo punto la principessa si sente salvata, ma il principe, dalla parte sua, aveva un sacco di problemi e pure bisogno d’aiuto.
E insomma, succedono un sacco di cose nel mezzo, ma poi va a finire che la principessa un sacco di volte salva sé stessa e pure il principe. 
Ecco quello che penso: le favole sono un’invenzione degli uomini per impedire alle fanciulle in difficoltà a credere di farcela da sole.
Era perché non volevano ammettere che chi aveva piú bisogno di essere salvato erano i principi azzurri e le principesse, seppur rosa e leggiadre, erano comunque troppo forti perché lo venissero a sapere dagli altri.
Le principesse leggiadre peró a un certo punto si sono svegliate e hanno scoperto che potevano spostare i macigni anche da sole. E i principi azzurri piangevano da una parte perché avevano bisogno di loro.
E siccome le principesse sono delle fighe pazzesche con due palle grosse cosí (anche se fisiologicamente non è che proprio ce le hanno le palle, peró vabbè), vanno e spaccano tutto e vincono. Quasi sempre. 
L’importante è che sti principi, un poco di aiuto, glielo diano sempre. 
Questo penso.
Poi non voglio fare propaganda femmista o altro. Solo che, oggettivamente, le donne sono spesso piú forti di quanto si possa pensare. Ma è fisiologico. È semplicemente cosí. 
Annunci