Piccoli Momenti di Autismo pt. 1

avrei voluto cominciare anche questo post con la frase

“ho un problema”

ma poi ci ho pensato bene.
e mi sono detta: Chiara, santo cielo. sarà la settordicesima volta che cominci un post in questo modo. 
poi la gente si stufa.

voglio dire, quei due o tre che ancora mi seguono, in qualche modo me li dovrò pur tenere, no?
smettila, non dire stupidaggini. scriveresti un blog anche se fossi l’unica persona presente sulla terra e dovessi leggerti da sola
non sentite anche voi uno strano ronzio?
no?
mah.
non puoi ignorarmi, sono nella tua testa. loro non sanno che esisto MA TU Sì.
ehm, sì.
dicevo.

siccome a quei due o tre lettori disperati che ho, voglio molto bene (proprio perché sono lo zoccolo duro che mi permette ancora di dare sfogo ai miei assurdi deliri inconcludenti), allora ho pensato a un altro modo di cominciare il post.

poi però non mi veniva in mente niente.
in fondo, sapete.
è vero che anche questo di cui voglio scrivere è un problema.
quindi, diciamo che di problemi ce ne ho un pochino.
facciamo anche un bel po’.

uffa. e va bene.
mi avete scoperto, lo confesso.
faccio collezione di problemi, ok?
e ogni tanto gli do una scorsa per vedere quali ho, quali sono doppi (per scambiarli) e quali mi mancano (per cercare di non trovarli, anche se comunque ,spesso, sono loro a trovare prima me).
poi, quando ne trovo uno che può far abbastanza ridere, mi concedo la libertà di parlarvene.
e dovresti anche pensare che forse a loro non importa una scodella.
sempre il solito ronzio.
ma voi non sentite proprio niente?
no, non sentono. e ricordati di ringraziarli quei due. e che comunque non sono qui a fare gli psicologi.
ci sono degli insetti fastidiosi in questa stanza.
vado a prendere il DDT.

bene, dicevo.
voglio parlarvi di una questione molto complessa che affligge l’umanità: GLI ABBINAMENTI DI COLORE.
ora.
come potrete ben notare, non tutte le persone sono in grado di accostare i colori nel modo giusto.
l’avete notato, no?
certo che l’avete notato.
non avete mai visto gli abomini che le persone sono in grado di creare quando camminate per la strada?
magari fate parte dell’abominio e non lo sapete.
scherzo.
io vi voglio bene.

quindi ho deciso di scrivere un piccolissimo vademecum per evitare che si compiano errori:

1. il BLU e il NERO non si abbinano. a meno che il blu non sia una tonalità di azzurro o un jeans.
2. il ROSSO e il MARRONE non si abbinano. MAI.
3. il ROSSO non si abbina nemmeno col ROSA , col VIOLA, col FUCSIA (e per me nemmeno col VERDE e una discreta quantità di altri colori, ma va bene lo stesso).
4. il MARRONE non dovrebbe essere abbinato nemmeno col NERO, perché, davvero. per quanto il MARRONE che decidiate di usare possa essere un color cuoio, pelle di mucca, d’asino, di maiale o di chi vi pare, lasciatevelo dire: con il nero nun se po’ guardà.
5. ricordatevi di non vestirvi di seimila colori. sebbene alcuni colori vadano molto d’accordo tra loro come, per esempio, il bianco il blu il giallo il verde il rosa e il marrone, non siete comunque giustificati a indossarli TUTTI INSIEME (a meno che non indossiate un vestito molto colorato. a quel punto ve lo concedo).
6. non abbinate MAI MAI MAI, e ripeto: M A I, le RIGHE coi QUADRI; i QUADRI con i POIS; i POIS con le RIGHE, i POIS o le RIGHE o i QUADRi coi FIORI; il LEOPARDATO/ZEBRATO/TIGRATO/MUCCATO/CANATO con QUADRI, POIS, RIGHE , FIORI e quant’altro. se scegliete una fantasia, non vestitevi nemmeno monotematicamente (Es: maglia a righe, pantaloni a righe, calze a righe, gonna a righe e scarpe a righe e borsa a righe. NO!). certe cose bisogna prenderle a piccole dosi.
7. dopo aver letto questo elenco, vi ricordo che io sono autistica, e quindi non prendetevela con me se dico cose troppo estreme, perché è una questione mia e solo mia se non riesco a guardare certe espressioni della personalità altrui.

ecco.
il mio attuale problema è proprio questo.
l’autismo dei colori (e delle fantasie. e dei vestiti in genere).
che, è vero, non è ancora una patologia riconosciuta nel mondo medico.
ma sono sicura che penserete di proporre il suo riconoscimento dopo che avrete capito come stanno le cose.
spiego: per me solo certi colori possono essere abbinati insieme, e solo pochi alla volta. così come le fantasie di vario tipo. sebbene i dettami della moda, a volte, non siano assolutamente d’accordo con me.
ma non importa.
io sono pazza.
per me il nero col blu (o col marrone) è come per un cattolico una bestemmia in faccia al papa.
questo fa sì che io mi senta obbligata ad avere scarpe e accessori sempre e irrimediabilmente abbinati coi miei vestiti.
un esempio: ho presto gli stivali marroni.
ma con gli stivali marroni non mi posso vestire di nero.
quindi devo prendere degli stivali neri.
oppure: vorrei delle scarpe rosse.
ma con le scarpe rosse non va bene la borsa marrone.
e se mi vesto di blu non posso usare la borsa nera.
devo avere una borsa blu!
o ancora: ho un cappotto blu. se uso delle scarpe rosse di certo non posso indossare sciarpa e cappello, che so, beige!
quindi ho assolutamente bisogno di comprare sciarpa e cappello (e guanti anche, magari) blu.
avete capito?
poi mi dicono che spendo un sacco di soldi in vestiti.
PER FORZA!
altrimenti come farei ad andare in giro?
e poi, parliamone: va bene che potrei vestirmi sempre di un colore, ma volete mettere la noia?
no. bisogna cambiare.
capite? se mi crea dei danni a livello fisico e materiale, questa SÌ che è una patologia!
tu hai un solo e unico problema: la paraculaggine. e sei malata di shopping.
MA ANCORA QUEL RONZIO.
bene, sarò costretta a far arieggiare la stanza.
ma prima mi rimetto a voi, cari lettori: pensate davvero che io sia pazza?
sì, lo pensano. 

perché non è certo finito qui il mio autismo.
ah. no no.
dovrei forse parlarvi di una piccola cosa chiamata tipo: passione per LE SCATOLE (e l’ordine). o mania per le PULIZIE DI CASA.
ma ora non è il momento.
posso farlo un’altra volta.
e magari se fossi in voi aspetterei a giudicarmi pazza subito.
forse, dopo, ci sarà più gusto.

altro che gusto. se non stai attenta qualcuno cercherà di farti rinchiudere. per davvero. 

Annunci

  1. annina

    metto il blu con il nero e guai se qualcuno mi dice qualcosa. c’ho pure un vestito che è blu elettrico davanti e nero dietro. ma non metto mai scarpe che non siano di un colore che ho nei vestiti.
    la soluzione è unica. avere tantisssssssssssssime scarpe.
    è un po’ la soluzione della vita, avere tantisssssssssssssime scarpe.

    • petittuna

      ma è chiaro. CI SONO dei blu che si possono abbinare col nero ❤
      io sono pazza, l'ho già detto.
      è vero.
      la soluzione è avere MILIONI di scarpe.
      E di borse.
      e di cappotti.
      e di tutto.
      nghè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...