PHOTOGRAPHY FOR DUMMIES

in questo ultimo mese ho imparato che:

1- avere in mano una macchina fotografica Reflex, è come avere un’arma.

2- conoscere come funziona una Reflex è come conoscere una lingua a parte.
per farvi un esempio: ISO, esposizione, diaframma, grana, pentaprisma.
ok. ora spiegatemeli.

3- per poter fare UNA e UNA SOLA foto, bisogna conoscere almeno TRE variabili.
ognuna di queste variabili ha innumerevoli sottovariabili.
e per ogni sottovariabile c’è un’altra sottovariabile relativa collegata.
la combinazione delle sottovariabili associabili tra di loro è pressoché infinita (e se non lo è, poco ci manca).
ARGH!
ANF! ANF! ANF!
(dov’è il mio sacchetto di carta per l’iperventilazione? DOV’È???)

4- per maneggiare una Reflex, non dico che devi conoscere bene la matematica e la fisica, ma comunque un’infarinatura serve.
del tipo: equazioni coi logaritmi; principio dei vasi comunicanti; nozioni sulla riflessione e rifrazione; variabili infinite; conoscenze sulla velocità della luce.
insomma, giusto quel poco che studiamo tutti ad un semplice LICEO SCIENTIFICO SPECIALIZZATO.
che io ho fatto, ma.
ora. prendete una come me. in questo caso, me in particolare. guardatemi in faccia. e domandatevi: quanto cazzo ci posso capire io di queste astrusità incomprensibili? ora datevi una risposta. ecco.

5- il consiglio “prendi la macchina e comincia a scattare” è un consiglio totalmente inutile senza che si abbiano precedentemente ben chiari in testa almeno i concetti di
a. regolazione degli ISO
b. apertura e chiusura del diaframma
c. tempi di esposizione
d. conoscenza di come si comporta la luce
(in poche parole: io avevo in mano un tesoro inestimabile e lo usavo quasi come una digitale compatta. MORTE E DEVASTAZIONE SU DI ME. mi vergogno. mi vergogno tanto. vado a fare 5 minuti di castigo.)

6- se non hai qualcuno che ti spiega le cose e non hai intenzione di fare un corso e non pensi nemmeno di metterti a leggere libri sull’argomento, LASCIA PERDERE. NON PRENDERE UNA REFLEX. SONO SOLDI BUTTATI.

7- non è che uno può pensare di svegliarsi una mattina ed essere un fotografo.
chiunque pensi una cosa del genere può andare direttamente a comprare una pistola e spararsi.
o della droga e drogarsi.
o del veleno e avvelenarsi.
oppure darsi all’ippica.
o al collezionismo.
o alla caccia alle farfalle.
o al birdwatching.
insomma: a qualsiasi altra cosa, purché non sia la fotografia con la macchina Reflex.
con amore, ovvio.

8- capire quale incredibile tesoro inestimabile hai tra le mani è una delle cose più meravigliose del mondo.
e soprattutto, sapere finalmente a cosa servono gli ISO, il tempo di esposizione, il bilanciamento del bianco e l’apertura/chiusura del diaframma non ha prezzo.
è come ridare la vista a un cieco.
per giorni ho avuto gli occhi pieni di stelline. e mi sono sentita un piccolo genio.
adesso non fatevi strane idee. non serve un genio. sono solo io che mi monto facilmente la testa. eh. sono fatta così.

9- il problema di sapere come funzionano le lenti diventa molto grave nel momento in cui cominci a desiderarne una nuova e più fica per il tuo corpo macchina verginello.
il problema diventa molto molto grave, soprattutto quando pensi al tuo portafoglio.

con ciò, voglio solo esprimere la mia gioia e la mia impazienza di prendere la macchina e scattare a qualsiasi cosa che si muova.
ma anche che non si muova.
(cominciate a mettere da parte i soldi per natale, mi dovete regalare un obiettivo nuovo <3)

la cieca miracolata.
Tuna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...